Come essere phygital

Come essere phygital

Monica Bormetti

Di persona e in digitale: la fusione tra le due dimensioni è la formula di organizzazione ibrida del lavoro che si sta affermando post pandemia ma non è nata oggi.

Il futuro del lavoro

Il futuro del lavoro

Saadia Zahidi

Nuove competenze, empatia, riqualificazione, gap di genere. Dopo un anno di pandemia, quali sono gli strumenti a nostra disposizione per i prossimi 5 anni?

I nuovi confini del lavoro

I nuovi confini del lavoro

Nadia Anzani

Dallo smart working al near working, il lavoro di prossimità è una delle eredità della pandemia. L’obiettivo è continuare a fidelizzare la forza lavoro, soprattutto i giovani.

Lo smart working è della GenZ

Lo smart working è della GenZ

Nadia Anzani

Il 60% dei giovani impiegati nelle piccole e medie imprese sostiene che il lavoro da remoto ha migliorato la produttività e se ben organizzato consente anche di raggiungere un buon work life balance.

Benessere digitale e dove trovarlo

Benessere digitale e dove trovarlo

Monica Bormetti

La parola chiave per cercare di stare bene in un mondo digitale è consapevolezza. Cosa accade nel cervello quando si passano ore attaccati allo schermo di smartphone e pc.

Più smart working, più comunicazione interna

Più smart working, più comunicazione interna

Filippo Poletti

La routine dell’incontro fisico tra le persone manca da più di un anno. Il lavoro a distanza è una grande sfida dal punto di vista organizzativo e del racconto dell’azienda.

Produttività a distanza

Produttività a distanza

Antonio Belloni

Il virus incide sulle nostre performance lavorative. Conservare l’equilibrio tra tempi e spazi e tenere stretta la creatività che nasce fuori dai nostri contatti abituali è la vera sfida.

Office economy: gestire lo spazio

Office economy: gestire lo spazio

Antonio Belloni

L’ufficio è al centro della scena. Il suo svuotamento mette in crisi l’economia che ci gira intorno, e la sua riorganizzazione interna sarà decisiva per tornare a viverlo. Ma con quali regole e spazi?

Italia: troppo lavoro e poco PIL

Italia: troppo lavoro e poco PIL

Unipol Editor01

Le statistiche di Eurostat e dell'Ocse che misurano il tempo passato al lavoro e i risultati prodotti rivelano il paradosso italiano. Changes ne ha parlato con Luciano Floridi.

Coworking: sempre più uno state of mind

Coworking: sempre più uno state of mind

Cristina Maccarrone

Non solo per liberi professionisti. I luoghi di lavoro condiviso sono scelti sempre più anche dalle aziende che ne sfruttano la tendenza alla contaminazione culturale e la propensione al cambiamento.

Welfare: perché il bleisure funziona

Welfare: perché il bleisure funziona

Cristina Maccarrone

Non più solo viaggi di affari: aumentano i dipendenti che “attaccano” giorni di svago ad appuntamenti di lavoro. Ecco perché questa tendenza di viaggio il bleisure rende il dipendente più felice.

Liberate il tempo del lavoro

Liberate il tempo del lavoro

Nadia Anzani

Il nuovo verbo nel mercato del lavoro 4.0? Work life balance. Per avere più tempo libero da dedicare a se stessi, ai propri interessi e alla famiglia. E per le aziende può diventare un bonus intangibile.

Smart working: l’Italia è un’eccellenza

Smart working: l’Italia è un’eccellenza

Fiorella Crespi

La legge sullo smart working, approvata in via definitiva lo scorso 10 maggio dopo un iter di 15 mesi, sta per compiere un anno. L’impianto della norma risulta adeguato perché enuncia principi e non inserisce vincoli troppo stretti.

L’economia dell’attenzione

L’economia dell’attenzione

Cristina Maccarrone

Notifiche, chatbot, pianificazioni, social aziendali, il vivere costantemente in un “altrove digitale”, hanno modificato le abitudini con un impatto diretto sulla produttività.

Digital workplace: l’ufficio è ovunque

Digital workplace: l’ufficio è ovunque

Claudio Plazzotta

Workplace di Facebook, Asana, Wrike, sono tutte piattaforme che consentono di organizzare il lavoro del proprio team in digitale senza obbligo di presenza fisica in un luogo. E le aziende diventano meno gerarchiche e più veloci.