Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, clicca qui
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.
Changes - il magazine del Gruppo Unipol > Violenza sulle donne: vincere si può

Violenza sulle donne: vincere si può

Close to you

Fare rete, coinvolgendo la scuola, le famiglie, le aziende, la società civile, con il supporto delle istituzioni è il modo che Gruppo Unipol ha scelto. Al via “Non ballo da Sola”, presso Cubo Unipol.

​​L'abuso fisico e sessuale è un problema che colpisce oltre il 35% delle donne in tutto il mondo e, cosa ben più grave, è che nel 30% dei casi è un partner intimo ad infliggere la violenza. I dati sono contenuti nel Rapporto OMS Valutazione globale e regionale della violenza contro le donne secondo cui la violenza contro le donne rappresenta “un problema di salute di proporzioni globali enormi". 

I numeri in Italia dicono che il fenomeno è in crescita costante e la convivenza forzata a causa del COVID-19 ha acuito gli episodi di violenza domestica: secondo i dati Istat, da marzo a giugno 2020 il numero di richieste di aiuto per sé o per gli altri, arrivate al numero verde 1522 per la violenza e lo stalking sono raddoppiate rispetto allo stesso periodo 2019 (+ 119%). L'incremento, precisa tuttavia l'Istituto, non è attribuibile necessariamente a maggiore violenza ma alle campagne di sensibilizzazione che hanno fatto sentire le donne meno sole.

A livello europeo l'Italia non è un esempio di buone prassi in tema di violenza sulle donne. Il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha bocciato ben due volte il nostro Paese perché responsabile di ostacolare l'accesso alla giustizia alle donne vittime di violenza. L'ultima bocciatura è arrivata a ottobre 2020 e, in seguito a questa decisione, l'Italia è sotto vigilanza rafforzata e dovrà fornire, entro il 31 marzo 2021, le informazioni sulle misure adottate per garantire un'adeguata ed efficace valutazione del rischio che corrono le donne che denunciano violenza e dimostrare la concreta applicazione delle leggi. Ma non c'è solo questo: l'Italia è stata anche sollecitata a fare di più per la prevenzione della violenza e per garantire la presenza dei Centri antiviolenza e delle risorse a loro disposizione.

Molto si deve fare e anche le aziende possono fare la loro parte, come attori che formano e influenzano le coscienze, consapevoli del ruolo che possono avere nel raggiungimento del goal numero 5 dell'Agenda ONU 2030 sulla parità di genere, per raggiungere il quale la non violenza in base al genere è un prerequisito indispensabile.
Il Gruppo Unipol, come per altri goal dell'Agenda ONU, si fa parte attiva e promuove iniziative e progetti di sensibilizzazione e cultura dentro e fuori il proprio perimetro aziendale, con il supporto della Commissione Pari Opportunità.

  • Verso la collettività, Gruppo Unipol ha sostenuto la sponsorizzazione di uno spot televisivo contro la violenza di genere, supportato progetti a favore dell'associazione Uomini Maltrattanti, devoluto  una quota della raccolta polizze sottoscritte il 25 novembre ad associazioni contro la violenza e promosso e l'iniziativa “Mai in silenzio" che ha mosso i suoi passi anche all'interno delle scuole.
  • Verso l'interno, Gruppo Unipol ha contribuito a redigere e distribuito a tutta la popolazione aziendale il “Quaderno Exit – Uscite di sicurezza dalla violenza", nato da una iniziativa di Camst, sviluppato in collaborazione con l'Associazione D.I.RE – Donne in rete contro la violenza, quale guida per il riconoscimento e contrasto di questo fenomeno.
  • Nel 2019 il Gruppo è entrato poi a far parte del network Fondazione Libellula, che ha nella propria mission la promozione di iniziative di formazione e strumenti all'interno delle aziende per prevenire e gestire la violenza. Con Fondazione Libellula, Gruppo Unipol ha avviato, per esempio, webinar dedicati ai genitori di figli adolescenti sul tema dell'odio in rete e inaugurato panchine rosse in luoghi pubblici per tener deste le coscienze.


Da un paio di anni inoltre, in occasione del 25 novembre, Gruppo Unipol realizza la rassegna “Non ballo da Sola", presso Cubo il Museo d'impresa del Gruppo a Bologna, occasione di confronto aperta alla società civile. Nel 2019 con un convegno dedicato al mondo delle aziende per un confronto sulle best practice a contrasto di questo fenomeno e per la promozione di politiche aziendali attive. Il 21 novembre 2020 il convegno è stato dedicato, invece, al mondo della Scuola quale attore chiave nell'educazione di bambine e bambini, ragazze e ragazzi al rispetto delle differenze, per una crescita scevra da stereotipi. Perché la mancanza di interventi che possano contrastare la formazione di queste architetture culturali nella loro peggiore espressione si traduce in episodi di violenza di genere.
Fare rete, coinvolgendo la scuola, le famiglie, le aziende, la società civile, con il supporto delle istituzioni è il modo che Gruppo Unipol ha scelto per contribuire a debellare questo ignobile fenomeno.

Siamo state amate e odiate,
adorate e rinnegate,
baciate e uccise,
solo perché donne.
(Alda Merini)


 

 

La reputazione non è solo racconto<img alt="" src="/PublishingImages/unipol-reputation-day-2020.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/unipol-reputation-day-2020La reputazione non è solo raccontoUnipol Reputation Day è diventato un appuntamento per scambiarsi conoscenze utili a supportare le decisioni strategiche aziendali. Nel 2020 si consolida la reputazione del Gruppo grazie a solidità, trasparenza e innovazione. Paola-Rosso2021-02-18T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
E3CI, un’arma in più contro i rischi climatici <img alt="" src="/PublishingImages/indice%20rischi%20climatici.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/indice-rischi-climaticiE3CI, un’arma in più contro i rischi climatici Il nuovo indice di valutazione dei pericoli legati agli stravolgimenti ambientali è stato sviluppato in collaborazione con Leithà. L’intervista a Renzo Giovanni Avesani, Chief Innovation Officer del Gruppo Unipol e AD di Leithà. Redazione-Changes2021-01-21T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
#UniSalutePerTe: la polizza va oltre il business<img alt="" src="/PublishingImages/unisaluteperte.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/unisaluteperte#UniSalutePerTe: la polizza va oltre il businessUnipolSai regala ai suoi 10 milioni di clienti una copertura sanitaria di UniSalute per fare fronte alle possibili conseguenze del Covid-19. Redazione-Changes2020-11-29T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
I consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”<img alt="" src="/PublishingImages/consumatori-etica.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/consumatori-eticaI consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”L’etica e la responsabilità sociale sono strategiche. Fiducia e reputazione sono diventate condizioni essenziali per decretare il successo o il fallimento di un brand. Il dibattito sui nuovi consumi da Changes magazine a 2020 What’s Next Futureconceptlab.Fernando-Vacarini2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Covid, un acceleratore di cambiamento<img alt="" src="/PublishingImages/covid%20cambiamenti.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/covid-cambiamentiCovid, un acceleratore di cambiamentoLa pandemia sta comportando dei mutamenti profondi fornendo ai ricercatori materia di studio affascinante anche in ambito sociale come evidenziato in una tavola rotonda organizzata da Cubo Unipol in vista de la Notte dei Ricercatori.Roberto-Valguarnera2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it

 

 

Il virus nemico del sonno <img alt="" src="/PublishingImages/covid%20sonno.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/covid-sonnoIl virus nemico del sonno Il diffondersi della pandemia ha modificato le abitudini notturne delle persone e ha cambiato il tempo e la qualità del dormire. Le ricadute sulla salute.Roberta-Lazzarini2021-01-26T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
La perseveranza del purpose<img alt="" src="/PublishingImages/purpose.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/purposeLa perseveranza del purposeInvestimenti sui dipendenti, valore per i consumatori, gestione etica delle relazioni con i fornitori e sostegno alle comunità locali dove si opera. Ma niente serve senza una narrazione efficace.Giampaolo-Colletti2021-03-28T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Il futuro è di idrogeno<img alt="" src="/PublishingImages/futuro%20a%20idrogeno.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/futuro-a-idrogenoIl futuro è di idrogenoL’economista Rifkin lo dipinse come la soluzione a tutti i problemi energetici del mondo. Quasi venti anni dopo sta accadendo. Ecco perché.Elena-Comelli2021-03-24T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it

SEGUI GRUPPO UNIPOL
TAG CLOUD