Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, clicca qui
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.
Changes - il magazine del Gruppo Unipol > New mobility: tra opportunità e timori

New mobility: tra opportunità e timori

Close to you

L’intero settore dei trasporti sta vivendo in questi anni un profondo cambiamento che il secondo numero di Changes vuole mettere in luce avvalendosi come sempre della collaborazione di esperti.

​​​​Ogni innovazione porta con sé un carico di ottimismo ma anche di paure. È sempre stato così: quando le prime automobili iniziano a circolare per le polverose strade europee fra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento, sono liquidate dai numerosi detrattori come pericolosi "trabiccoli" senza futuro e i loro proprietari additati come personaggi stravaganti. Pochi anni dopo quei mezzi rumorosi e inaffidabili diventano strumenti di trasporto moderni e veloci, mentre un imprenditore statunitense di nome Henry Ford inaugura l'era della motorizzazione di massa utilizzando per la prima volta in una fabbrica la catena di montaggio. Da allora il legame fra la nostra società e i mezzi di trasporto a motore è inscindibile. I veicoli rappresentano uno strumento di svago, lavoro, per molti uno status symbol, mentre l'industria automobilistica è ancora oggi strategica per l'economia mondiale. 

L'intero settore dei trasporti, però, sta vivendo in questi anni un profondo cambiamento che abbiamo analizzato, avvalendoci come sempre della collaborazione di esperti, nel secondo numero di Changes, il magazine semestrale del Gruppo Unipol, che affianca la nostra iniziativa di Blog online, Changes Unipol, e si arricchisce di una sinossi in lingua inglese. Di certo la trazione elettrica sta prendendo sempre più piede ed è considerata parte essenziale della strategia globale di contenimento dei cambiamenti climatici di cui abbiamo parlato nel primo numero. Vediamo inoltre che la centralità dell'essere umano come elemento imprescindibile nella conduzione di un veicolo è messa in discussione dalla sempre maggiore diffusione di dispositivi di ausilio alla guida che comporteranno la trasformazione del "guidatore" in "passeggero".


Un cambiamento ancora difficile da metabolizzare. Ma è l'intero sistema della mobilità che sta mutando: fra qualche anno le nostre strade diventeranno "intelligenti" e grazie a una fitta rete di sensori e alla tecnologia 5G potranno individuare in tempo reale la posizione di un mezzo e scambiare un'enorme mole di dati con ovvie ripercussioni sul piano della privacy; nei centri urbani si diffondono servizi a noleggio di vetture (car-sharing) ma anche di due ruote (bike e scooter-sharing), per non parlare di forme di condivisione del veicolo (carpooling) che stanno rendendo superflua la proprietà privata del mezzo di trasporto.

Si parla sempre più spesso di MaaS, acronimo di Mobility as a Service, ovvero mobilità come servizio. Secondo questo nuovo approccio l'utente si trova al centro di servizi di trasporto integrati che assumono la forma di soluzioni su misura dei bisogni individuali. Attraverso una app sarà possibile indicare il punto di partenza e di arrivo e avere a disposizione una panoramica completa dei mezzi più veloci per coprire il tragitto. Una vera rivoluzione.

 

 

Costruire insieme L’Italia che verrà<img alt="" src="/PublishingImages/pmi%20italia%20federici.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/litalia-che-verrà-unipolsaiCostruire insieme L’Italia che verràLe storie delle imprese che hanno mostrato con tenacia e coraggio di superare questa delicata fase di mercato sono raccontate nel progetto targato UnipolSai che guarda al futuro. Ecco come.Alberto-Federici2021-07-12T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Serve un welfare di precisione<img alt="" src="/PublishingImages/pnrr-Ambrosetti.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/pnrr-ambrosettiServe un welfare di precisioneIl PNRR è un’opportunità storica per ripensare il modello italiano. L’analisi del Think tank “Welfare, Italia” del Gruppo Unipol e di The European House-Ambrosetti.Redazione-Changes2021-07-07T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
PNRR: non c’è ripresa senza formazione<img alt="" src="/PublishingImages/Pnnr-formazione.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/pnrr-laterzaPNRR: non c’è ripresa senza formazioneIl Piano di rilancio si sviluppa su assi strategici condivisi a livello europeo: digitalizzazione, transizione ecologica, inclusione sociale. L’azione delle imprese è fondamentale. L’impegno di Unipol in CeoforLife. Matteo-Laterza2021-06-27T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
La funzione generativa del Welfare<img alt="" src="/PublishingImages/welfare-unipol.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/welfare-unipol-tarozziLa funzione generativa del WelfareLa misurazione dell’impatto sociale del welfare aziendale del Gruppo Unipol evidenzia quale sia la misura del benessere individuale e organizzativo.Sabina-Tarozzi2021-06-24T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
La guida autonoma scende in pista <img alt="" src="/PublishingImages/gare%20auto%20senza%20pilota.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/gare-guida-autonomaLa guida autonoma scende in pista Le vetture senza guidatore gareggiano in competizioni ad hoc per testare le tecnologie del futuro prossimo e l'Italia non sfigura. Ne abbiamo parlato con l’esperto Sergio Savaresi. Roberto-Valguarnera2021-06-09T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

 

 

Il virus nemico del sonno <img alt="" src="/PublishingImages/covid%20sonno.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/covid-sonnoIl virus nemico del sonno Il diffondersi della pandemia ha modificato le abitudini notturne delle persone e ha cambiato il tempo e la qualità del dormire. Le ricadute sulla salute.Roberta-Lazzarini2021-01-26T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Come natura suona<img alt="" src="/PublishingImages/suoni%20natura.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/suoni-naturaCome natura suonaEstrarre vibrazioni dalla natura e dall'ambiente circostante grazie alla tecnologia. Il progetto di Max Casacci che ci porta ad ascoltare la Terra.Carlo-Bordone2021-07-13T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Privacy e big data: a che punto siamo<img alt="" src="/PublishingImages/big%20data%20privacy.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/dati-sensibili-privacyPrivacy e big data: a che punto siamoL'uso dell'intelligenza artificiale ha suscitato la preoccupazione di molti utenti riguardo all’utilizzo dei propri dati sensibili. Differential Privacy e Federated Learning sono la soluzione proposta a questo problema da aziende come Google ed Apple.Pier-Paolo-Ippolito2021-07-14T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

SEGUI GRUPPO UNIPOL
TAG CLOUD