Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, clicca qui
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.
Changes - il magazine del Gruppo Unipol > L’economia che non si tocca, ma si sente

L’economia che non si tocca, ma si sente

Close to you

Design, branding, ricerca, tecnologia, formazione e cultura aziendale. Sono tutti asset che non rientrano nella definizione di “capitale” tradizionale, ma che contano nei bilanci. Il terzo numero di Changes affronta la rivoluzione degli intangibili.

 C'è una rivoluzione, per nulla silenziosa, che almeno da una trentina di anni sta cambiando l'economia dei Paesi avanzati e le loro decisioni di investimento e che ha modificato, per sempre, il modo di scrivere i bilanci delle imprese e loro le strategie di crescita. Questa rivoluzione è guidata dalle cose che non si possono toccare, gli asset intangibili, come design, branding, ricerca e sviluppo, software, ma anche formazione e cultura aziendale. 

Sono tutti asset che hanno poco a che fare con la definizione di "capitale" tradizionale del bilancio di una società che è rappresentato da asset tangibili e fisici, da cose che si possono vedere e toccare, come edifici e macchine. La rivoluzione intangibile è protagonista del terzo numero di Changes, il magazine semestrale del Gruppo Unipol che contiene anche una sinossi in lingua inglese e affianca la nostra iniziativa di Blog online, Changes Unipol. In questo numero avvalendoci come sempre della collaborazione di esperti, abbiamo voluto mettere in luce tutte le sfumature di questa nuova economia. Per farlo siamo partiti dal testo "Capitalismo senza capitali" scritto da Jonathan Haskel e Stian Westlake che oggi è il punto di partenza di tutte le riflessioni sul tema. In questa nuova economia il design dell'ultimo smartphone, la ricerca che sta dietro la creazione di un farmaco, l'idea di un copione per una serie tv e un algoritmo di un motore di ricerca o di un social media assumono un ruolo centrale, a dimostrazione che non è solo il settore tecnologico il grande protagonista intangibile.

All'interno del dibattito sulla nuova economia che sta cambiando il modo di fare impresa e l'organizzazione del lavoro, abbiamo individuato tre valori chiave (reputazione, tempo e visione) che guidano le aziende in questa trasformazione e che sono il filo conduttore di questo numero di Changes. Dei tre valori, la reputazione è l'unico asset intangibile di un'azienda che non può essere copiato. Tutti gli altri asset intangibili, dalla tecnologia all'organizzazione del lavoro, lo sono. Per questo la reputazione è sempre di più un fattore chiave per le aziende ed è un percorso lungo da attuare. Il Gruppo Unipol ha cominciato da tempo la valorizzazione di questo asset, scegliendo di coinvolgere tutte le componenti aziendali nella consapevolezza che la corporate reputation è un valore che va protetto. Il tempo è un altro valore chiave per un'azienda oggi. E non c'è nulla di più intangibile. La sfida è riappropriarsene attraverso l'anticipazione e la resilienza per dare forma al futuro in un contesto sempre più complesso e incerto. Una sfida che il Gruppo Unipol ha raccolto con l'Osservatorio Reputational & Emerging Risk che è una finestra sul futuro e una base di partenza scientifica per Changes.  Il terzo valore, la visione, è la somma di tutto: l'economia degli intangibili, infatti, ha portato le aziende a ripensare la propria mission che è diventata purpose, ovvero la visione di un mondo che non è più solo capitale centrico. Questo significa per le aziende diventare parte sempre più attiva del cambiamento sociale e sposare temi etici per aumentare la loro reputazione.

 

 

Web reputation: governare le crisi<img alt="" src="/PublishingImages/Web-reputation-changes-unipol.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/web-reputation-governare-le-crisiWeb reputation: governare le crisiL’incontro a CUBO Unipol tra Daniele Chieffi, Direttore Comunicazione e PR Dipartimento per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Presidenza del Consiglio e Fernando Vacarini, Responsabile Media Relations Gruppo Unipol e Direttore Changes.Redazione-Changes2020-09-16T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Quanti pensieri nella testa del digital consumer<img alt="" src="/PublishingImages/digital%20consumer%20covid.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/digital-consumer-covidQuanti pensieri nella testa del digital consumerLa tecnologia digitale agisce sempre di più sul nostro modo di pensare e di acquistare. Un fenomeno amplificato dall’epidemia di Coronavirus.Vittorio-Verdone2020-09-09T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Perché investire sui caregiver <img alt="" src="/PublishingImages/caregiver.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/caregiver-noiunipolPerché investire sui caregiver Tre milioni di italiani si prendono cura di un familiare adulto malato, disabile o non autosufficiente e salgono a 12 milioni se si considerano i minori. L’impegno del Gruppo Unipol. Sabina-Tarozzi2020-09-03T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Governare il cambiamento con i dati<img alt="" src="/PublishingImages/governance%20esg.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/governance-esgGovernare il cambiamento con i datiLa gestione dei rischi e delle opportunità connessi agli aspetti ESG coinvolge tutto il Gruppo Unipol integrando le diverse funzioni. I risultati nel bilancio integrato e consolidato 2019.Redazione-Changes2020-07-27T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Investimenti ESG: la spinta del virus<img alt="" src="/PublishingImages/investimenti%20esg.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/investimenti-esgInvestimenti ESG: la spinta del virusIl Gruppo Unipol integra i principi di sostenibilità nelle proprie scelte di investimento, come leva fondamentale per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030. I risultati nel bilancio integrato e consolidato 2019.Redazione-Changes2020-07-20T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

 

 

Vita e lavoro racchiusi in uno schermo <img alt="" src="/PublishingImages/videocentrismo.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/videocentrismoVita e lavoro racchiusi in uno schermo In questo 2020 così surreale l’esperienza videocentrica ha subito un’accelerazione senza precedenti. E il video è diventato un riflesso su cui incentrare la nostra vita quotidiana e il lavoro a distanza.Giampaolo-Colletti2020-09-08T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Quanti pensieri nella testa del digital consumer<img alt="" src="/PublishingImages/digital%20consumer%20covid.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/digital-consumer-covidQuanti pensieri nella testa del digital consumerLa tecnologia digitale agisce sempre di più sul nostro modo di pensare e di acquistare. Un fenomeno amplificato dall’epidemia di Coronavirus.Vittorio-Verdone2020-09-09T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Il DNA è già un business<img alt="" src="/PublishingImages/business%20dna.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/business-dnaIl DNA è già un businessUn’analisi del MIT stima che entro il 2021 saranno oltre 100 milioni le persone censite attraverso i geni. Così la scienza aiuta il marketing sulla strada di consumi personalizzati e nuove esperienze di acquisto.Elisa-Venco2020-09-06T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

SEGUI GRUPPO UNIPOL
TAG CLOUD