Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, clicca qui
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.
Changes - il magazine del Gruppo Unipol > L’economia che non si tocca, ma si sente

L’economia che non si tocca, ma si sente

Close to you

Design, branding, ricerca, tecnologia, formazione e cultura aziendale. Sono tutti asset che non rientrano nella definizione di “capitale” tradizionale, ma che contano nei bilanci. Il terzo numero di Changes affronta la rivoluzione degli intangibili.

 C'è una rivoluzione, per nulla silenziosa, che almeno da una trentina di anni sta cambiando l'economia dei Paesi avanzati e le loro decisioni di investimento e che ha modificato, per sempre, il modo di scrivere i bilanci delle imprese e loro le strategie di crescita. Questa rivoluzione è guidata dalle cose che non si possono toccare, gli asset intangibili, come design, branding, ricerca e sviluppo, software, ma anche formazione e cultura aziendale. 

Sono tutti asset che hanno poco a che fare con la definizione di "capitale" tradizionale del bilancio di una società che è rappresentato da asset tangibili e fisici, da cose che si possono vedere e toccare, come edifici e macchine. La rivoluzione intangibile è protagonista del terzo numero di Changes, il magazine semestrale del Gruppo Unipol che contiene anche una sinossi in lingua inglese e affianca la nostra iniziativa di Blog online, Changes Unipol. In questo numero avvalendoci come sempre della collaborazione di esperti, abbiamo voluto mettere in luce tutte le sfumature di questa nuova economia. Per farlo siamo partiti dal testo "Capitalismo senza capitali" scritto da Jonathan Haskel e Stian Westlake che oggi è il punto di partenza di tutte le riflessioni sul tema. In questa nuova economia il design dell'ultimo smartphone, la ricerca che sta dietro la creazione di un farmaco, l'idea di un copione per una serie tv e un algoritmo di un motore di ricerca o di un social media assumono un ruolo centrale, a dimostrazione che non è solo il settore tecnologico il grande protagonista intangibile.

All'interno del dibattito sulla nuova economia che sta cambiando il modo di fare impresa e l'organizzazione del lavoro, abbiamo individuato tre valori chiave (reputazione, tempo e visione) che guidano le aziende in questa trasformazione e che sono il filo conduttore di questo numero di Changes. Dei tre valori, la reputazione è l'unico asset intangibile di un'azienda che non può essere copiato. Tutti gli altri asset intangibili, dalla tecnologia all'organizzazione del lavoro, lo sono. Per questo la reputazione è sempre di più un fattore chiave per le aziende ed è un percorso lungo da attuare. Il Gruppo Unipol ha cominciato da tempo la valorizzazione di questo asset, scegliendo di coinvolgere tutte le componenti aziendali nella consapevolezza che la corporate reputation è un valore che va protetto. Il tempo è un altro valore chiave per un'azienda oggi. E non c'è nulla di più intangibile. La sfida è riappropriarsene attraverso l'anticipazione e la resilienza per dare forma al futuro in un contesto sempre più complesso e incerto. Una sfida che il Gruppo Unipol ha raccolto con l'Osservatorio Reputational & Emerging Risk che è una finestra sul futuro e una base di partenza scientifica per Changes.  Il terzo valore, la visione, è la somma di tutto: l'economia degli intangibili, infatti, ha portato le aziende a ripensare la propria mission che è diventata purpose, ovvero la visione di un mondo che non è più solo capitale centrico. Questo significa per le aziende diventare parte sempre più attiva del cambiamento sociale e sposare temi etici per aumentare la loro reputazione.

 

 

I consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”<img alt="" src="/PublishingImages/consumatori-etica.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/consumatori-eticaI consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”L’etica e la responsabilità sociale sono strategiche. Fiducia e reputazione sono diventate condizioni essenziali per decretare il successo o il fallimento di un brand. Il dibattito sui nuovi consumi da Changes magazine a 2020 What’s Next Futureconceptlab.Fernando-Vacarini2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Covid, un acceleratore di cambiamento<img alt="" src="/PublishingImages/covid%20cambiamenti.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/covid-cambiamentiCovid, un acceleratore di cambiamentoLa pandemia sta comportando dei mutamenti profondi fornendo ai ricercatori materia di studio affascinante anche in ambito sociale come evidenziato in una tavola rotonda organizzata da Cubo Unipol in vista de la Notte dei Ricercatori.Roberto-Valguarnera2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Violenza sulle donne: vincere si può<img alt="" src="/PublishingImages/violenza-donne.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/violenza-donneViolenza sulle donne: vincere si puòFare rete, coinvolgendo la scuola, le famiglie, le aziende, la società civile, con il supporto delle istituzioni è il modo che Gruppo Unipol ha scelto. Al via “Non ballo da Sola”, presso Cubo Unipol.Sabina-Tarozzi2020-11-23T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
L’agricoltura del futuro è resiliente<img alt="" src="/PublishingImages/life%20ada.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/progetto-life-adaL’agricoltura del futuro è resilienteIl cambiamento climatico è una delle principali variabili di rischio per gli imprenditori agricoli. Ecco come il progetto Life ADA, lanciato da UnipolSai e dai suoi partner, può proteggere e salvaguardare un settore vitale per tutti.Pierluigi-Stefanini2020-11-15T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Verso un recupero integrato<img alt="" src="/PublishingImages/riqualificazione%20periferie.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/riqualificazione-periferieVerso un recupero integratoI progetti di riqualificazione urbana devono sempre più tenere conto delle istanze provenienti dall’intera comunità in un approccio quanto più corale e collaborativo. L’intervento al Festival dello sviluppo sostenibile 2020 ASviS.Marisa-Parmigiani2020-10-01T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

 

 

Dateci ascolto, velocità e risposte concrete<img alt="" src="/PublishingImages/consumo%20tribale.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/consumo-tribaleDateci ascolto, velocità e risposte concreteDalle scelte di gruppo del consumo tribale agli acquisti online, il consumo mantiene le sue caratteristiche: compriamo per non sentirci soli. La pandemia ha esaltato la nostra propensione ai link sociali e i grandi marchi saranno sempre più rilevanti.Bernard-Cova2020-11-18T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Welfare Italia: tre proposte per crescere<img alt="" src="/PublishingImages/welfare-italia-azioni-concrete.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/welfare-italia-tre-proposteWelfare Italia: tre proposte per crescereLe linee d’azione su sanità, politiche sociali e previdenza nello scenario post Covid delineate del Rapporto del Think Tank “Welfare, Italia” del Gruppo Unipol in collaborazione con The European House-Ambrosetti.Redazione-Changes2020-11-17T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Welfare: Bene Comune e Salute Pubblica<img alt="" src="/PublishingImages/welfare-bene-comune.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/welfare-bene-comuneWelfare: Bene Comune e Salute PubblicaNella fase che stiamo vivendo l’orizzonte futuro è segnato dal Bene Comune e dalla tensione verso un mondo migliore, rispetto a quello colpito così violentemente dalla pandemia.Francesco-Morace2020-11-17T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it

SEGUI GRUPPO UNIPOL
TAG CLOUD