Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare.
Se vuoi saperne di più o esprimere le tue preferenze sull'uso dei singoli cookie, clicca qui
Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.
Changes - il magazine del Gruppo Unipol > Clima: come governare il cambiamento

Clima: come governare il cambiamento

Close to you

A un anno dal lancio del Blog online nasce Changes, il magazine semestrale del Gruppo Unipol. Il primo numero è dedicato ai mutamenti climatici e alle sfide che possiamo vincere insieme.

​​​Quando si parla di clima, a cambiare non è solo il paesaggio. Sappiamo bene che oltre 153 milioni di persone rischiano di ritrovare la loro abitazione sommersa entro il 2100 a causa dell'innalzamento del livello dei mari ed è una cifra pari a circa il doppio di quanto stimato nel 2014 dall'Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc) delle Nazioni Unite. Ma siamo allo stesso tempo testimoni di come la conversione al green sia al centro della trasformazione del sistema industriale e di come i Governi di tutto il mondo si siano mossi per finanziare il passaggio da fonti di energia responsabili dell'emissione di gas serra a fonti di energia pulita, come quella fotovoltaica o quella eolica. La domanda che dobbiamo porci sempre è: «Siamo in grado di fermare il cambiamento climatico?». Da qui siamo partiti su Changes, il magazine semestrale del Gruppo Unipol, che nasce a un anno dal lancio di questo blog, ed è un passo ulteriore che il Gruppo Unipol ha fatto per porsi come interlocutore innovativo sui temi di sviluppo del nostro Paese, offrendo capacità, risorse e strumenti per affrontare i cambiamenti economico-sociali del futuro. La formula scelta è la pubblicazione di due numeri monografici all'anno su temi che sono chiave per il mercato assicurativo secondo l'analisi dei macro trend dell'Osservatorio Reputational and Emerging R​isk del gruppo Unipol.


Il primo numero di Changes Magazine è dedicato al cambiamento climatico e ai suoi effetti che stanno modificando il mondo in cui viviamo e possono essere devastanti in futuro se non prenderemo contromisure. E la risposta che ci siamo dati è che la sfida si può vincere, perché lo slancio della società è inarrestabile.
Lo testimonia il fatto più eclatante accaduto a Bonn nel corso di Cop23, che si è tenuta lo scorso novembre, dove è avvenuto il sorpasso della società civile sulle delegazioni ufficiali. Per la prima volta, il cuore della Conferenza non è stato rappresentato dai negoziati ma da ciò che avveniva nell'area dedicata alle organizzazioni non governative. E basta guardare a come interi Paesi si siano convertiti all'eolico o al solare. Sono tante ormai le città che in tutto il mondo puntano ad alimentarsi al 100% con fonti rinnovabili: negli Usa località del Missouri, del Kansas, del Vermont; in Europa, in Germania, un terzo dell'elettricità è prodotta da fonti rinnovabili e l'Italia viaggia a ritmo spedito nella produzione di energia green. I dati pubblicati da Eurostat certificano infatti il raggiungimento, con largo anticipo, dell'obiettivo fissato per il 2020; in Cile crescono a dismisura gli investimenti nel campo delle rinnovabili e il piano Energia 2050 consentirà di produrre elettricità al 70% da energie pulite entro 20 anni.

Le aziende, insieme alle politiche governative, hanno un ruolo fondamentale per portare avanti questo processo virtuoso. Apple per esempio, nel 2015 era già al 93% verde, IKEA, entro il 2020, vuole produrre tanta energia quanta ne consumano i propri edifici, Coca-Cola, entro lo stesso anno vuole alimentare a rinnovabili tutte le sue operazioni e Sab Miller, il produttore della birra Bud, lo farà entro il 2025.
La domanda da farsi, allora, è: «Quanto tempo abbiamo?». La variabile tempo è la vera discriminante nella corsa ad affrontare e risolvere i problemi del clima. Perché i segnali di peggioramento che la natura ci dà sono quotidiani, con anomalie a cui ormai ci stiamo purtroppo abituando.​

 

 

I consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”<img alt="" src="/PublishingImages/consumatori-etica.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/consumatori-eticaI consumatori fra rivoluzione digitale e “cigni neri”L’etica e la responsabilità sociale sono strategiche. Fiducia e reputazione sono diventate condizioni essenziali per decretare il successo o il fallimento di un brand. Il dibattito sui nuovi consumi da Changes magazine a 2020 What’s Next Futureconceptlab.Fernando-Vacarini2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Covid, un acceleratore di cambiamento<img alt="" src="/PublishingImages/covid%20cambiamenti.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/covid-cambiamentiCovid, un acceleratore di cambiamentoLa pandemia sta comportando dei mutamenti profondi fornendo ai ricercatori materia di studio affascinante anche in ambito sociale come evidenziato in una tavola rotonda organizzata da Cubo Unipol in vista de la Notte dei Ricercatori.Roberto-Valguarnera2020-11-25T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Violenza sulle donne: vincere si può<img alt="" src="/PublishingImages/violenza-donne.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/violenza-donneViolenza sulle donne: vincere si puòFare rete, coinvolgendo la scuola, le famiglie, le aziende, la società civile, con il supporto delle istituzioni è il modo che Gruppo Unipol ha scelto. Al via “Non ballo da Sola”, presso Cubo Unipol.Sabina-Tarozzi2020-11-23T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
L’agricoltura del futuro è resiliente<img alt="" src="/PublishingImages/life%20ada.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/progetto-life-adaL’agricoltura del futuro è resilienteIl cambiamento climatico è una delle principali variabili di rischio per gli imprenditori agricoli. Ecco come il progetto Life ADA, lanciato da UnipolSai e dai suoi partner, può proteggere e salvaguardare un settore vitale per tutti.Pierluigi-Stefanini2020-11-15T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Verso un recupero integrato<img alt="" src="/PublishingImages/riqualificazione%20periferie.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/riqualificazione-periferieVerso un recupero integratoI progetti di riqualificazione urbana devono sempre più tenere conto delle istanze provenienti dall’intera comunità in un approccio quanto più corale e collaborativo. L’intervento al Festival dello sviluppo sostenibile 2020 ASviS.Marisa-Parmigiani2020-10-01T22:00:00Zhttps://changes.unipol.it

 

 

Dateci ascolto, velocità e risposte concrete<img alt="" src="/PublishingImages/consumo%20tribale.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/consumo-tribaleDateci ascolto, velocità e risposte concreteDalle scelte di gruppo del consumo tribale agli acquisti online, il consumo mantiene le sue caratteristiche: compriamo per non sentirci soli. La pandemia ha esaltato la nostra propensione ai link sociali e i grandi marchi saranno sempre più rilevanti.Bernard-Cova2020-11-18T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Welfare Italia: tre proposte per crescere<img alt="" src="/PublishingImages/welfare-italia-azioni-concrete.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/welfare-italia-tre-proposteWelfare Italia: tre proposte per crescereLe linee d’azione su sanità, politiche sociali e previdenza nello scenario post Covid delineate del Rapporto del Think Tank “Welfare, Italia” del Gruppo Unipol in collaborazione con The European House-Ambrosetti.Redazione-Changes2020-11-17T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it
Welfare: Bene Comune e Salute Pubblica<img alt="" src="/PublishingImages/welfare-bene-comune.jpg" style="BORDER:0px solid;" />https://changes.unipol.it/welfare-bene-comuneWelfare: Bene Comune e Salute PubblicaNella fase che stiamo vivendo l’orizzonte futuro è segnato dal Bene Comune e dalla tensione verso un mondo migliore, rispetto a quello colpito così violentemente dalla pandemia.Francesco-Morace2020-11-17T23:00:00Zhttps://changes.unipol.it

SEGUI GRUPPO UNIPOL
TAG CLOUD